Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Uvetta e Uva Sultanina: equivoci, similitudini e differenze

Molto spesso, i termini Uva Sultanina e Uva Passa (o Uvetta) vengono impropriamente utilizzati come sinonimi, tuttavia, mentre la sultanina è una varietà della specie Vitis vinifera, l’uva passa è un alimento conservato, ricavato per disidratazione al sole o in stufa dell’uva, e appartiene al gruppo della frutta disidratata.

L’equivoco nasce dal fatto che l’uva passa è prodotta soprattutto dai frutti della  sultanina bianca, un vitigno di uva da tavola coltivata con semi rudimentali o atrofizzati.
Un altro tipo di uva di questo tipo che si presta all’essiccazione per ottenere uvetta è la Corinto nera, caratterizzata da acini del tutto privi di semi, generalmente piccoli e color violaceo scuro. Inoltre, per la forte somiglianza nella forma disidratata, non è raro che l’uva sultanina venga confusa con quella dello Zibibbo; sono entrambe bianche, ma la zibibbo mantiene i suoi semi, fondamentali per la vinificazione.
L’uvetta è un alimento conservato e, più precisamente, disidratato. Non contiene molta acqua e ciò va a discapito di una delle funzioni principali della frutta, ovvero l’aumento dell’apporto idrico dietetico con gli alimenti.
L’uva passa sultanina è un vero e proprio concentrato nutrizionale e calorico, quest’ultimo dovuto all’elevata quantità di fruttosio presente; tale caratteristica, se da un lato ne fa un alimento estremamente energizzante, dall’altro la esclude dai regimi alimentari dimagranti o quelli in cui si voglia tenere sotto controllo la glicemia. La notevole concentrazione nutrizionale interessa anche le altre molecole dell’uva passa sultanina, ad esempio la fibra alimentare, i sali minerali e le varie sostanze fenoliche.
In particolare, la fibra abbondantemente contenuta nell’uvetta sultanina potrebbe essere molto utile alla lotta contro la stitichezza anche se, per svolgere la propria funzione, richiede d’essere reidratata con l’acqua.
Per quello che concerne i sali minerali, l’uva passa sultanina vanta un’elevatissima concentrazione di potassio, utile nella regolazione della pressione sanguigna; contiene anche calcio ferro ma, per la loro scarsa biodisponibilità, non risultano del tutto assorbibili. Hanno una spiccata azione antiossidante, antitumoraleipocolesterolemizzante e positiva sul metabolismo glucidico. Tuttavia, è fondamentale ricordare che si tratta di un alimento estremamente calorico e che, “antiossidanti a parte”, fornisce alte concentrazioni di zuccheri
Le sostanze fenoliche di questo alimento sembrano contribuire alla moderazione della carica batterica presente nel cavo orale, ostacolando, di conseguenza, la formazione della carie.
Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.