Domenica
15 settembre


Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Ricchi ma sottovalutati: i datteri

datteri sono tra i frutti più sani e nutritivi del pianeta che possono prevenire e trattare numerose condizioni di salute. Sono frutti tipici dell’Africa mediterranea e dei paesi dell’Asia occidentale. La loro produzione avviene grazie alla coltivazione di palma da dattero, alberi molto longevi che possono vivere fino a 300 anni e produrre anche 50 chili di datteri all’anno.

Il consumo regolare di datteri può salvaguardare da infiammazioni dato il loro potere antinfiammatorio naturale adatto in caso di raffreddore e irritazioni alle vie respiratorie. Rappresentano una buona fonte di fibre vegetali e di vitamine del gruppo B, come la vitamina B1, B2, B3 e B5. Contengono, inoltre, vitamina C. Contribuiscono al buon funzionamento del sistema digestivo, per via della presenza di fibre sia solubili che insolubili e di differenti tipologie di amminoacidi.

Con non poche calorie, circa 277 ogni 100 grammi, il dattero è ricco di carboidrati, potassio, magnesio, rame, manganese, ferro e flavonoidi ai quali devono le proprietà antiossidanti che riducono le infiammazioni e il rischio di malattie come diabete e Alzheimer. Il potassio dei datteri è responsabile della riduzione del rischio di infarti e migliora le funzioni del sistema nervoso, il fosforo, invece, è eccellente per il cervello mentre il calcio migliora la salute intestinale. Il ferro, infine, è utile per il trattamento dell’anemia e migliora l’afflusso di sangue al cervello e il magnesio abbassa la pressione.  I datteri contengono anche carotenoidi efficaci contro le malattie cardiache e della vista.

Tutti questi e altri benefici dei datteri fanno di questi frutti un alimento troppo sottovalutato a fronte dei suoi numerosi aspetti positivi.



Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com

Lascia un commento