Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Pomelo: antenato degli agrumi

Il pomelo, noto anche come pampaleone o pampelmousse, è il frutto di un albero appartenente alla famiglia delle Rutaceae, originario del Sud Est Asiatico e oggi coltivato in diverse zone a scopo alimentare. L’albero del pomelo produce agrumi commestibili ricchi di acqua, fibre e vitamina C ed è considerato l’antenato degli agrumi. Sebbene il nome faccia pensare a un incrocio tra pompelmo e melo, in realtà si tratta di una specie non ibridizzata da cui derivano tutti gli altri agrumi, grazie all’incrocio con mandarino, cedro e papeda.

Rispetto agli altri agrumi, il frutto del pomelo è di dimensioni maggiori: può arrivare a pesare anche due chilogrammi e raggiungere un diametro di 25 centimetri. La forma, poi, non è sferica come quella di arance e pompelmi ma leggermente allungata, simile a quella di una pera. La buccia del pomelo presenta sfumature diverse, dal verde pallido al giallo intenso, in base al grado di maturazione. Gli spicchi del pomelo, polposi e ricchi di semi, hanno un gusto leggermente acidulo ma molto meno acido rispetto al limone e alle arance amare.

Il pomelo è un frutto povero di calorie e ricco di acqua, fibra e vitamina C, oltre a zuccheri, betacarotene, acido folico e sali minerali, in particolare potassio. Grazie alla ricchezza di acqua e di fibre, consumare pomelo aiuta ad aumentare il senso di sazietà e questo, unito al basso apporto calorico, rendono questo frutto indicato per le persone in sovrappeso e obese. Le fibre presenti nel pomelo, inoltre, aiutano a modulare l’assorbimento di glucosio e colesterolo a livello intestinale e, in generale, a migliorare la funzionalità dell’intestino, nutrendo il microbiota e stimolando la peristalsi. Acqua e sali minerali, poi, garantiscono il giusto stato di idratazione all’organismo, dunque il consumo di pomelo può essere utile per tutte le persone che tendono a bere poca acqua o che hanno necessità di aumentare l’assunzione di liquidi.  L’alto contenuto di vitamina C e di altre sostanze dall’azione antiossidante rendono il pomelo un alleato contro l’azione dannosa dei radicali liberi, nonché un rimedio per migliorare la risposta immunitaria dell’organismo. Trattandosi di un frutto, il pomelo è praticamente privo di grassi e di proteine e non contiene colesterolo. Nello specifico, una porzione di pomelo da 100 grammi fornisce all’organismo solo 38 calorie che provengono essenzialmente dai 10 grammi di carboidrati in esso presente, di cui 1 grammo è rappresentato da fibra. Il pomelo è considerato una buona fonte di vitamina C e potassio. Questo frutto contiene un precursore della vitamina A, magnesio e calcio.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.