Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Nausea, non solo un sintomo gravidico

La nausea è una sensazione di malessere generale e non ben definito che si avverte a livello della gola (faringe) e dello stomaco. Un fastidio molto comune che può insorgere improvvisamente o persistere per tempi più lunghi.

Non si tratta di una condizione patologica di per sé, ma è, piuttosto, essa stessa un sintomo, il campanello d’allarme di qualcosa che non va, e in molti casi, rappresenta una sorta di meccanismo di difesa dell’organismo.

Quindi non va mai sottovalutata, soprattutto se si ripresenta con una certa frequenza.

A volte, per risolvere il problema, si può ricorrere a rimedi naturali.

Le cause scatenanti la nausea sono molte e di origine diversa. Tra quelle gastrointestinali ci sono soprattutto indigestionegastrite cronica o problemi all’intestino, ma anche colite, epatite, cirrosi, calcolosi della cistifellea, patologie del pancreas (come la pancreatite). Anche il reflusso gastroesofageo si accompagna spesso a un senso di nausea.

Altre cause della comparsa di nausea sono:

  • vertigini
  • influenza, il raffreddore e altre infezioni virali
  • diabete
  • infezioni dell’orecchio
  • calcoli renali
  • ernia iatale o ulcere
  • intossicazione alimentare
  • allergie e intolleranze alimentari, che oltre alla nausea possono scatenare crampi alla pancia e dolori addominali
  • mal di schiena localizzato a livello delle vertebre cervicali.

Altra causa di nausea può essere la gravidanza: la nausea gravidica è tipica soprattutto dei primi mesi di gestazione ed è principalmente dovuta a fattori di tipo ormonale, all’inizio, infatti, si verifica un brusco aumento di alcuni ormoni (gonadotropina corionica, estrogeni e progesterone), che hanno la capacità di raggiungere e stimolare i centri che controllano il riflesso della nausea e del vomito, posti nell’ipotalamo.

Episodi di nausea, se associati a un dolore nella regione dello stomaco, possono essere la spia di qualcosa che non funziona a livello del cuore, può essere infatti uno dei sintomi dell’infarto, oppure, se associati a forti sintomi dolorosi all’addome o all’inguine, possono essere il segnale d’inizio di un episodio colico, rispettivamente biliare o renale.

È, inoltre, una compagnia frequente di chi soffre di disturbi alimentari, e di un rapporto alterato nei confronti del cibo, come chi è affetto da anoressia (che rifiuta sistematicamente di mangiare) o da bulimia (mangia in modo incontrollato fino a che preso dal senso di colpa e dalla nausea può arrivare ad auto-indursi il vomito).

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.