Venerdì
19 luglio


Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Mangiare frutta dopo i pasti fa bene o no? La risposta non è semplice

Mangiare frutta dopo i pasti fa ingrassare? Si può mangiare?

Sulla frutta si dice molto, forse troppo, e spesso si definisce capace di fermentare, gonfiare, far ingrassare. Non è vero in assoluto! Ma non è nemmeno totalmente falso, dipende..

Se si fa capo esclusivamente ai consigli medici, si può asserire che è consigliato mangiare frutta 2-3 volte al giorno in porzioni di 150-200 g, seguendo, così, la regola della mano, ovvero, è concesso uno o più frutti che entrino nel palmo di una mano, quella corrisponde alla dose consigliata. In generale, i carboidrati vengono convertiti in grasso quando sono assunti in eccesso; l’organismo ricava energia, della quale necessita, utilizzando proprio gli zuccheri provenienti dai carboidrati, e quindi anche da quelli della frutta; tutto ciò che resta inutilizzato viene messo a deposito sotto forma di adipe o grasso.

Questa piccola assunzione chiarisce come, in realtà, la frutta “faccia ingrassare” solo se consumata in eccessive quantità, come, del resto, avviene per quasi tutti i cibi. Una dieta equilibrata che preveda il consumo moderato di tutte le fonti di carboidrati (non solo frutta, ma anche pane, pasta, e altri cereali) e di grasso, non consentirà l’accumulo di quest’ultimo, piuttosto saprà utilizzare al meglio le sue risorse. In un contesto così equilibrato, l’abitudine di concludere un pasto con la frutta potrà solo giovare all’organismo: lascia un buon sapore, una piacevole sensazione di dolcezza per il palato che non sarà spinto a desiderare altre calorie, scegliendo ad esempio di consumare un dolce o un pezzo di cioccolato, aiuta la digestione, coadiuva l’assorbimento di alcuni elementi ecc.

Seguono, però, due eccezioni:

  1. Se si hanno problemi di digestione, la frutta potrebbe appesantire lo stomaco e rallentare la digestione quando consumato dopo un pasto;
  2. Se si è in regime strettamente ipocalorico, è preferibile consumare la frutta come spuntini per cercare di ridurre al minimo le calorie per pasto.
5.0
03


Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com

Lascia un commento

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.