Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



L’uncaria per il sistema immunitario

L’uncaria, anche conosciuta come “unghia di gatto”, è una pianta famosa in campo medico e fitoterapico per le sue proprietà immunostimolanti, antivirali e antinfiammatorie, difatti è indicata per combattere infezioni e raffreddore. La parte della pianta responsabile di tali effetti è la corteccia del fusto e della radice.

Il suo consumo ha la capacità di potenziare e rinforzare il sistema immunitario in quanto stimolante la produzione di anticorpi, in particolare cellule linfocitarie di tipo B e T, grazie agli alcaloidi pentaciclici costituenti, i reali principi attivi del fitocomplesso. La proliferazione di queste speciali e specializzate cellule garantisce la risposta immunitaria dell’organismo. Avendo tale potente azione immunostimolante e modulante, l’uncaria è considerata utile non solo nell’utilizzo contro infezioni di varia natura, ma anche nel trattamento di allergie e patologie degenerative di tipo neoplastico.

L’uncaria possiede proprietà antivirali, sia se l’organismo in questione è trattato con una sua somministrazione per via interna che esterna: alcuni recenti studi hanno evidenziato che pazienti affetti da Herpes virus e trattati con l’uncaria risultano guariti in una percentuale dell’85% in soli 10 giorni; in caso di affezione da Varicella zoster la risoluzione si estende al 50% dei pazienti in 1 settimana di trattamento; infine, in pazienti affetti da immunodeficienza acquisita (HIV) vi è una sostanziale stimolazione della produzione di anticorpi.

Tra gli vari principi attivi che compongono il fitocomplesso vi sono i glicosidi dell’acido quinovico, cioè i responsabili delle proprietà antinfiammatorie, assieme agli steroli e i polifenoli, che la rendono un efficace rimedio ad azione antiflogistica e antidolorifica, utile nel trattamento di reumatismi, artriti e artrosi, processi infiammatori, dolori osteoarticolari e muscolari.

La peculiarità dell’uncaria è che esistono due sottotipi di tali piante dalle differenti e opposte composizioni chimiche: una, quella avente le proprietà sopra descritte, che è ricca in alcaloidi pentaciciclici dall’azione immunostimolante, un’altra contenente alcalodi tetraciclici che antagonizzano gli effetti dei primi. Per avere, dunque, l’effetto immunostimolate nonché modulante richiesto è opportuno che l’uncaria sfruttata contenga nel complesso il 98% di alcaloidi pentaciclici e solo lo 0.2% di alcaloidi tetraciclici.

In conclusione, nel suo utilizzo è bene non superare mai una dose massima giornaliera di 300mg, scaglionata in 3 assunzioni nella stessa giornata, pena una esplosione di manifestazioni di acne e/o scompensi ormonali di estradiolo e progesterone.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.