Venerdì
24 maggio


Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



L’incontrollabile fame dopo mangiato!

La fame è il più primordiale degli impulsi ed è legato al naturale istinto di sopravvivenza eppure, spesso, il bisogno di cibo è influenzato da fattori tutt’altro che ancestrali e naturali. A differenza di quanto avviene negli animali, il cui fabbisogno deriva essenzialmente da una esigenza fisiologica, nell’uomo questo desiderio è influenzato da molteplici fattori. La prova di ciò è facile da riscontrare quando, alla fine di un pasto, seppur abbondante, abbiamo ancora “spazio” per qualcosa che ci piace, un altro piatto della nostra pasta preferita piuttosto che una fetta di dolce. Per capire da cosa può dipendere questa irrefrenabile pulsione di mangiare oltre ogni limite, bisogna indagare sugli ormoni che regolano il desiderio di cibo e il senso di sazietà e capire quali alimenti possano “naturalmente” regolare i loro livelli nel nostro organismo: gli ormoni protagonisti sono la GRELINA, la COLECISTOCHININA e la LEPTINA. La grelina ci fa percepire la fame, la colecistochinina induce il senso di sazietà durante un pasto, la leptina inibisce la sensazione di fame tra un pasto e un altro. È la giusta sinergia e il corretto equilibrio tra questi tre ormoni che limita l’incontrollabile fame dopo mangiato!

Perché ciò si verifichi è importante bilanciare la quota dei carboidrati assunti durante un pasto con quella dei grassi e delle proteine dal maggior poter saziante. Per comprendere meglio questo concetto basta chiedersi cosa ci induce prima ad alzarci da tavola: un piatto di pasta al sugo o una porzione di porchetta?

La carne di maiale, molto grassa, ci sazia velocemente, mentre saremo indotti, soprattutto se è buona, a mangiare un secondo piatto di pasta. A fronte di questa riflessione, è facile comprendere che per evitare la sensazione di fame dopo aver mangiato, bisogna che i pasti non siano “esclusivi”, cioè tra i 5 pasti quotidiani raccomandati deve sussistere una adeguata proporzione tra carboidrati, proteine e grassi tale da assicurare l’equilibrio ormonale e dunque quello tra senso di fame e di sazietà.

L’incontrollabile fame dopo mangiato!
5 (99.26%) 325 vote[s]


Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
1 Commento
  • Avatar
    ezio polizzi
    ~ Scritto alle 15:02 del 02 maggio 2019 Rispondi

    A me capita di avere fame prima di mangiare, mentre mangio e dopo aver mangiato!

Lascia un commento