Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Le fragole: i falsi frutti della pianta

Le fragole sono dei piccoli frutti che in piena maturazione si presentano di colore rosso vivo puntellato dai tanti acheni esterni, comunemente scambiati per semi. La fragola rappresenta, della sua pianta, il “falso frutto” definito in questo modo in quanto, contrariamente  a quello che succede per tutte le altre piante, esso si forma alla base e non nell’ovario. I veri frutti sono in realtà quei piccoli acheni, detti impropriamente semi, sparsi sul corpo della fragola.

Le fragole sono “frutti” che si prestano alle più variegate ricette ed usi, possono consumarsi fresche, surgelate, essiccate, in confettura, frullate, sciroppate e come succo di frutta o sciroppo liquido; inoltre, rappresentano un ingrediente molto utilizzato nella formulazione di gelati, torte e dessert. Ma oltre a prestarsi in cucina, sono alimenti da inserirsi nella dieta a ragion veduta in quanto capaci di attivare il metabolismo, contrastare la cellulite, l’ipertensione e l’invecchiamento grazie agli antiossidanti contenuti quali acido ellagico, vitamina C e flavonoidi. Tali antiossidanti aumentano la produzione di un ormone chiamato adiponectina che stimola il metabolismo, riduce l’appetito e diminuisce l’assorbimento degli amidi: ecco l’implicazione nel processo di dimagrimento. Inoltre, sono in grado di controllare il livello di zucchero nel sangue e quindi di prevenire il diabete e la formazione di grasso addominale.

Quanto a minerali contenuti si annoverano il potassio e il manganese mentre per quel che concerne le vitamine si evidenziano notevoli concentrazioni di acido folico ed acido ascorbico (vitamina C).  Le fragole sono frutti dal modesto potere calorico; apportano prevalentemente zuccheri semplici (fruttosio) e la quantità di proteine e grassi risulta trascurabile. L’apporto di fibre e acqua è, invece, notevole.

L’unico pericolo legato alle fragole è che sono alimenti potenzialmente allergizzanti: l’ipersensibilità si manifesta con sintomi cutanei e della mucosa orale, più raramente con febbre, dermatite, orticaria e problemi respiratori. Il principio attivo “teoricamente” responsabile delle reazioni avverse è la Fragaria, una proteina allergene che nelle colture di nuova generazione OGM si tenta di eliminare al fine di rendere l’alimento “sicuro” per tutti, specie per i più piccoli che maggiormente risultano essere sensibili.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.