Venerdì
20 settembre


Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Le albicocche: amiche degli organi

La stagione delle albicocche va dalla tarda primavera fino alla fine dell’estate e aggiungerle alla dieta ci permette, oltre che a gustare il loro sapore, anche di godere di tutti i benefici che esse offrono. Le albicocche sono ricche di vitamine A e C, potenti antiossidanti che proteggono il corpo dai radicali liberi e i danni cellulari, stimolando il sistema immunitario. Tuttavia, questi non sono gli unici benefici delle albicocche. Interessanti sono gli effetti che questi frutti hanno su cuore, ossa, sangue, intestino, vista e peso corporeo.

Per il cuore le albicocche riducono il rischio di malattie cardiovascolari come l’ipertensione, grazie agli antiossidanti come vitamina C e licopene, che abbassano il colesterolo cattivo riducendo  il rischio di patologie a carico di questo organo.

Per le ossa le albicocche. essendo ricche di calcio, costituiscono un toccasana per la loro formazione, il loro sviluppo e ne prevengono specifiche patologie.

Per il sangue rappresentano una fonte ricca di ferro, ideale per combattere l’anemia, facilmente assorbito grazie alla presenza di piccole quantità di rame capace proprio di incentivare tale assimilazione. Il consumo regolare di albicocche aiuta la produzione di emoglobina che lega l’ossigeno nei globuli rossi.

Per l’intestino le albicocche sono un serbatoio di pectina e cellulosa dalle leggere proprietà lassative e, per tale ragione, utili nel trattamento della stitichezza. Inoltre, il loro contenuto di fibra vegetale le rende importanti alimenti per la salute del colon e dell’intestino.

Per la vista le albicocche, grazie al contenuto di carotenoidi, proteggono dai danni causati dall’invecchiamento della  retina.

Infine, essendo  ricche di fibre e povere di calorie, sono raccomandate come spuntino in un regime alimentare equilibrato o anche in quello dimagrante. Non esistono gravi effetti collaterali nel loro consumo, a meno che non si ecceda: sono, in effetti, allergizzanti e, se consumate in grosse una quantità, lassative.

 



Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com

Lascia un commento