Venerdì
23 agosto


Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Il cibo degli dei non solo a colazione

 

La tipica colazione italiana di latte e cacao è un binomio indissolubile, non apprezzato solo dalle generazioni più giovani, né da quelle dell’ultimo secolo, bensì, sin dai tempi più antichi, dalle tribù Maya, che definivano il cacao il cibo degli dei date le sue molteplici, già allora note, proprietà benefiche. Il cacao puro al 100%, amaro, ha il potere di lenire cefalee e agire come antinfiammatorio, oltre a favorire una corretta circolazione del sangue e un adeguato flusso ematico nel cervello riparando da rischi di ipertensione e ictus. Per avere un’idea di quanto ne serva per apportare benefici basti pensare che sono sufficienti circa 20 grammi al giorno, corrispondenti ad un paio di cucchiaini, per dare al corpo una buona dose di vitamine e minerali. Il cacao è ricco di vitamina del gruppo B, come la tiamina (B1), la riboflavina (B2), la niacina (B3), l’acido folico e di sali minerali quali magnesio, fosforo, ferro, zinco e potassio.

Attenzione, però: l’azione antinfiammatoria e lenitiva è tipica del cacao e non dei suoi derivati come, per esempio, il cioccolato che, al contrario, è un alimento scatenante il mal di testa.

Ma come scegliere il cacao?

Prima di tutto deve essere amaro, lo zucchero può aggiungersi, ma vale la pena cercare di ridurre al minimo le dosi per la linea e per assaporare il gusto naturale dell’alimento. In secondo luogo bisogna evitare prodotti industriali, per non consumare inconsapevolmente eccipienti, coloranti, conservanti o prodotti tutt’altro che naturali, e conoscerne la provenienza: i Paesi produttori sono numerosi, dal Brasile alla Costa d’Avorio, dall’ Ecuador al Vietnam.

Sicuramente l’associazione più immediata che si fa è quella del cacao alla cioccolata ma non è l’unica possibile: la presenza di cacao è prevista in alcun ricette a base di carne, di verdure, negli impasti per pasta o biscotti fatti in casa e preparati vari per sorprendere bambini e non solo! Inoltre prendono sempre più piede prodotti cosmetici di ultima generazione a base di cacao amaro sfruttanti le proprietà energizzanti, elasticizzanti e tonificanti del cacao, nonché dimagranti, in quanto capace di stimolare la trasformazione dei grassi accumulatisi nelle cellule.

Sarebbe, quindi, buona abitudine parlare di cacao non solo come sinonimo di cioccolato e consumarlo non solo a colazione, piuttosto imparare a conoscere le proprietà di questo cibo degli dei e introdurlo con più fantasia nella nostra dieta e nel nostro quotidiano.



Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com

Lascia un commento