[datetoday]
Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Funghi: medicina per l’antica Cina

I  funghi sono alimenti poco calorici,  non contengono grassi e sono ricchi di minerali come fosforo e potassio: per tali ragioni rappresentano un alimento ottimo anche per chi voglia dimagrire o per chi debba seguire una dieta povera di grassi.

In quanto a minerali, oltre a fosforo e potassio,  i funghi contengono selenio e magnesio, gli amminoacidi  lisina e  triptofano, vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti. Grazie alle loro caratteristiche aiutano il  sistema cardiovascolare a mantenersi in forma e supportano quello immunitario, soprattutto durante il cambio di stagione tra estate e autunno quando l’organismo si trova a doversi difendere più del solito. Tra l’altro, quello è il periodo migliore per consumarli freschi.

A differenza di altri alimenti che cotti perdono le loro proprietà, i funghi conservano le loro caratteristiche nutrizionali anche quando cotti o essiccati. Dunque, in mancanza di funghi freschi, quelli secchi andranno benissimo.

Le calorie contenute nei funghi variano a seconda della tipologia: i funghi porcini, per esempio, contengono  26 kcal per 100gr; i funghi prataioli ne contengono, invece, 20 kcal per 100gr; gli champignon 22 kcal per 100 gr e così via.

Nella medicina tradizionale cinese i funghi sono stati usati sia come alimento di nutrizione sia per aumentare la longevità e che per mantenere alto il quoziente intellettivo, quella che i cinesi definivano “energia vitale”. I funghi venivano utilizzati per varie patologie, tanto da entrare a pieno titolo nelle cure naturali per le loro incredibili proprietà.

I polisaccaridi contenuti nei funghi potenziano la risposta immunitaria che diventa più veloce ed efficace; agiscono come potenti immunomodulatori, antiossidanti  ed  epatoprotettori.

Ogni fungo stimola  l’azione del  sistema immunitario, pur con modalità diverse, poiché è in grado di produrre beta-glucani, specifici e diversi a seconda della specie, i quali agiscono direttamente sul sistema immunitario  stimolandolo e potenziandolo, per questo motivo non lavorano direttamente sulla malattia, ma al contrario  sulla risposta immunitaria cellulare potenziandola.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento