Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Funghi: alimenti dal doppio volto

I funghi sono ottimi alleati della salute trattandosi di un prodotto prelibato, perfetto per condire i primi piatti, rendere più gustosa la carne o sfizioso un aperitivo. Purtroppo, però, molti funghi, se ingeriti, risultano velenosi e possono provocare gravi intossicazioni, compromettendo la funzionalità di alcuni organi o, peggio ancora, portando alla morte. Possono essere acquistati al mercato o essere raccolti nel bosco e in ogni caso bisogna fare molta attenzione nel mangiarli: non tutti i funghi infatti sono commestibili. Molti esemplari, difatti, sono velenosi, alcuni dei quali facilmente riconoscibili come per esempio la Amanita Muscaria,detta anche ovolo malefico, che con il suo classico cappello rosso a puntini bianchi è da sempre classificata nell’immaginario comune come non commestibile. Esistono altri esemplari velenosi che non sono, purtroppo, altrettanto facili da riconoscere, in quanto assomigliano molto ai funghi commestibili e possono indurre in errore anche i raccoglitori più esperti.

Un altro caso rischioso è dato da quei funghi che divengono commestibili solo dopo adeguata cotturaQuesti funghi contengono delle tossine termolabili che possono essere degradate dalla cottura. Un esempio è il chiodino o Armillaria mellea per cui deve essere effettuata una pre-bollitura di almeno 15-20 minuti prima della cottura definitiva. La causa della pericolosità dei funghi velenosi è dovuta alla presenza di sostanze tossiche naturali. Non esistono metodi empirici per stabilire la velenosità dei funghi che un consumatore può adottare, piuttosto c’è da fare attenzione:

  • per quanto riguarda i funghi non commestibili, la cottura, l’essiccazione o altri sistemi non li rendono meno tossici essendo, le tossine più pericolose, termostabili;
  • se si sceglie di raccoglierli, bisogna cogliere funghi interi e non alterati;
  • procedere al trasporto in contenitori rigidi e aerati come un cestino in vimini, evitando sacchetti di plastica che potrebbero provocare un’alterazione a causa della mancanza d’aria e compressione;
  • non raccogliere funghi in aree probabilmente inquinate (per esempio, nei giardini pubblici o ai lati delle strade);
  • in caso di disturbi dopo l’ingestione di funghi non controllati, rivolgersi immediatamente al pronto soccorso
Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Prenota qui la tua visita

Prenoti la sua visita medica o esame diagnostico, una nostra operatrice La ricontatterà per ultimare la prenotazione.


Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.