[datetoday]
Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Depressione post-partum: i rimedi naturali esistono!

Diventare mamma significa scoprire il vero amore, ma il pericolo di un forte stress è dietro l’angolo. Per quasi la totalità delle donne, la nascita del proprio bambino è uno dei momenti più emozionanti della loro vita, ma anche il più stressante e “sconosciuto“. Dopo il parto, oltre una donna su due, infatti, va incontro a stati di malinconia, tristezza e forme depressive di varie entità, conosciuti complessivamente come sintomi di depressione post partum. La causa può derivare da fattori psicologici, di coppia e biologici: bassi livelli di serotonina (“l’ormone della felicità”), caduta degli estrogeni, variazione di cortisolo, prolattina e ormoni tiroidei concorrono a creare uno stato di stress nella neo-mamma. Uno studio dello scorso anno ha evidenziato una relazione tra i livelli di vitamina D e depressione post partum, difatti donne con più alto livello di vitamina D hanno una significativa riduzione, pari circa al 20%, del rischio di depressione post partum. Vantaggi, in tal senso, sono stati verificati in donne consumatrici di alimenti ricchi di acidi grassi essenziali omega-3, conferendo a quest’ultimi il delicato ruolo di rimedi naturali contro il triste stato d’animo che attanaglia molte donne dopo un parto. Tra tutti gli alimenti ricchi in acidi grassi omega-3, quali salmone, trota, aringhe e cozze, spicca un insospettabile alimento, troppo poco considerato: le fave!

Le fave sono legumi che possono essere consumati sia cotti che crudi, aspetto, questo, da non sottovalutare essendo la cottura, spesso, responsabile della perdita di sostanze nutritive contenute negli alimenti. Le fave sono, dunque, eccellenti fonti di omega-3 e, in quanto tali, ottime per prevenire e contrastare i sintomi depressivi post partum, ma sono anche da sempre considerate “la carne dei poveri” perché aventi altre importanti proprietà quali quelle di essere capaci di mantenere sotto controllo il colesterolo e la glicemia, essere fonti di fibre e proteine, manganese, acido folico e ferro, L-dopa, amminoacido che il corpo converte in dopamina, la cui carenza è direttamente legata all’insorgenza di stati depressivi, e vitamine del gruppo B e C.

Ecco, quindi, molteplici buoni motivi per consumare le fave, prima e dopo una gravidanza!

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment