Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Cibi Low-Fodmap per un intestino sano

Il termine FODMAP è un acronimo, derivato da “Fermentable Oligo- Di-, Mono-saccharides And Polyols” ovvero “Oligosaccaridi, Disaccaridi, Monosaccaridi Fermentabili e Polioli”, un termine utilizzato per indicare tutti quegli zuccheri presenti in alcuni alimenti che possono causare l’insorgenza dei sintomi del colon irritabile, condizione infiammatoria che riguarda il 15% della popolazione adulta italiana, con maggiore prevalenza tra le donne.

Questa sindrome si verifica in presenza di alcuni fattori come lo stress, che vanno a influenzare negativamente la regolare funzione digestiva dell’intestino, causando dolori e gonfiori addominali, stipsi o diarrea.

I Fodmap sono carboidrati a catena corta assorbiti in modo incompleto nel tratto gastro-intestinale che favoriscono l’insorgenza di stati di fermentazione nell’intestino, andando a compromettere la qualità di vita della persona che ne soffre.

Questi zuccheri sono contenuti in diversi alimenti:

  • Nei derivati del grano e della segale,
  • Nel cous-cous,
  • Nel latte,
  • Nei prodotti caseari,
  • In frutti come mango, pera, cocomero, ciliegie, albicocche, datteri e fichi,
  • Nel miele,
  • Nel cioccolato,
  • Nelle verdure cotte a foglia larga, in particolare la cicoria e la bietola,
  • Nelle verdure come asparagi, broccoli, finocchi, legumi, peperoni e funghi.

Molti di questi alimenti sono ottime fonti di fibre vegetali, note per accelerare il transito intestinale degli alimenti e promuovere un effetto lassativo, con ottimi benefici per l’organismo, proprio per questo motivo diventa difficile stabilire quali sono i livelli da non superare. Gli alimenti consentiti con bassi livelli di Fodmap sono carne di manzo, pollo, maiale, tonno in scatola, pesce, uova, formaggi stagionati o senza lattosio, pane, pasta, grissini, prodotti di pasticceria, purché composti da cereali e farine prive di frumento (i cereali privi di glutine sono anche privi di frumento) come: amaranto, avena, grano saraceno, miglio, quinoa, riso, mais, patate ecc. Alimenti invece non consentiti sono tutti quelli ad alto contenuto di forma cioè cioccolato a latte, gelato, tutti i legumi, succhi di frutta, cavoli, asparagi e così via. Piccoli accorgimenti, come, appunto, la scelta di cibi low-fodmap sono utili per il controllo dei sintomi della Sindrome dell’intestino irritabile (IBS) e altri disturbi gastrointestinali funzionali.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Prenota qui la tua visita

Prenoti la sua visita medica o esame diagnostico, una nostra operatrice La ricontatterà per ultimare la prenotazione.


Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.