Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Buoni dalle foglie al frutto: i lamponi

I lamponi sono frutti dall’aspetto invitante, dal sapore delizioso e conosciuti da moltissimi anni: già nel 1400 venivano coltivati per il consumo alimentare da parte di Greci e Romani a cui si ricollega l’attribuzione del nome scientifico Rubus idaeus, ovvero “rovo del monte Ida”, dal nome del monte greco dove i lamponi crescevano in maniera cospicua.

I lamponi crescono oggi negli spazi aperti di zone boschive e sono facilmente coltivabili nelle regioni temperate. Sin dagli albori delle loro coltivazioni, erano note le proprietà rilassanti e curative che, col tempo, hanno abbandonato le semplici credenze e si sono avvalorate di evidenze scientifiche.

Oggi si conoscono bene le caratteristiche dei lamponi, ovvero:

  • Sono ricchi in acido folico;
  • Contengono calcio, potassio e vitamina B9 e C;
  • Sono fonte di antiossidanti naturali e fibre solubili;
  • Infine, possiedono una discreta quantità di zuccheri.

Le caratteristiche sopra elencate fanno dei lamponi un alimento molto utile a bambini, anziani e donne in gravidanza in quanto tutti i loro costituenti garantiscono l’elasticità dei vasi, esercitata in particolare dall’acido folico e dalle vitamine, così come il loro effetto sullo sviluppo del feto; offrono azioni antinfiammatorie, proprietà diuretiche e potere alleviante mal di gola o diarrea, specie se si utilizzano gli infusi delle loro foglie.

Vari studi hanno dimostrato che i lamponi possono aiutare a prevenire il cancro al seno, alla prostata e del colon retto in quanto i suoi fitonutrienti riducono lo stress ossidativo e le infiammazioni che alterano lo sviluppo delle cellule tumorali. Altre prevenzioni sono messe in atto nei confronti di  malattie dell’occhio quali cataratte, glaucoma e cecità.

Anche la parte più esterna dei lamponi sembra avere una certa forza: la buccia, infatti, aiuta a prevenire il diabete, mentre la fibra mantiene stabili i livelli di zuccheri nel sangue regolando, in generale, la glicemia.

Il consumo frequente di lamponi sembra aiutare, date le loro capacità antinfiammatorie,  nel trattamento contro patologie transitorie a carico delle vie urinarie, come la cistite, sembra incentivare il drenaggio dei liquidi e coadiuvare l’azione dimagrante di un regime alimentare ipocalorico.

Dunque, è un frutto antico e benefico, l’unica controindicazione legata al loro consumo, del frutto e dei suoi estratti, riguarda chi soffre di gotta o di problemi ai reni: il lampone, infatti, è ricco di acido ossalico, una sostanza che può interagire con i farmaci a base di ferro, limitandone l’assorbimento, ostacolando gli effetti curativi dei farmaci somministrati in caso di tali patologie.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.