Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Bromelina: un sorprendente componente dell’ananas

La bromelina è un enzima proteolitico, cioè una proteina a funzione enzimatica  proteolitica  capace di scindere e metabolizzare altre proteine ottenendo i suoi amminoacidi costituenti utilizzabili in altre reazioni utili all’organismo. Questi prodotti di metabolismo delle proteine operato della bromelina sono utilizzati dall’industria per la creazione di integratori, creme, gel emollienti o altri preparati: tutto ciò è possibile grazie alle proprietà benefiche, anche in campo clinico, della bromelina.

La bromelina si trova nella polpa, nella buccia, e soprattutto nel gambo dell’ananas ed è famosa per le sue proprietà digestive, diuretiche e antinfiammatorie, mentre il suo impiego terapeutico è efficace nel trattamento di infezioni, edemi di varia natura, traumi e ferite.

In effetti, più che di un singolo enzima, essa si compone di una miscela complessa di diversi enzimi con attività proteolitica e altri componenti come: fosfatasi; glicosidasi, perossidasi, cellulasi e glicoproteine.

L’utilizzo della bromelina trova spazio per:

  • Aiutare la digestione;
  • Migliorare la funzionalità muscolare;
  • Ridurre il processo infiammatorio e gli stati edematosi;
  • Controllare il decorso di patologie autoimmuni, come l’artrite reumatoide;
  • Favorire la cicatrizzazione dei tessuti e rimuovere le cellule danneggiate da ustioni;
  • Migliorare la circolazione sanguigna;
  • Contrastare il trofismo cutaneo e gli inestetismi della pelle come la cellulite o le vene varicose;
  • Alleviare e ridurre il dolore muscolare;
  • Curare i disturbi delle vie respiratorie;
  • Rilassare i muscoli.

Nello specifico, l’azione drenante è dovuta alla sua capacità di incrementare la diuresi; l’azione mucolitica è dovuta all’attività decongestionante ed espettorante; l’azione digestiva è quella più scontata, del resto scinde le proteine nei suoi componenti monomerici, ovvero gli amminoacidi; una sorprendente azione è quella antitrombotica che permette la dissoluzione delle placche aterosclerotiche; e, infine, ha un’azione antiaggregante con la quale riesce ad inibire l’aggregazione delle piastrine, mantenendo il sangue fluido. Non da meno la sua azione sull’infiammazione: può essere utilizzato, difatti, per ridurre il dolore e contrastare il gonfiore associati agli stati infiammatori e velocizzare i tempi di guarigione in caso di traumi sportivi, contusioni e stiramenti.

Queste e molte altre, troppe forse per essere annoverate tutte, conferiscono alla bromelina una fama di elemento poliedrico e multifunzione dagli effetti positivi sulla salute dell’uomo.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.