Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Antibiotici: naturali o sintetici?

Gli antibiotici sono medicinali utili a combattere e prevenire le infezioni causate dai batteri; se da un lato sono utili contro infezioni batteriche, niente possono contro quelle virali, difatti la loro capacità di uccidere o arrestare la proliferazione di patogeni in un organismo è attiva solo nei confronti di batteri.

Sono medicinali utilizzati in diverse occasioni ed è questo il motivo per il quale dovrebbero essere il più naturali possibile in modo da arginare gli effetti collaterali. Non è raro trovare antibiotici, specie se naturale, che posseggono anche un’azione antivirale o antifungina.

Di seguito alcuni esempio di piante dall’azione antibatterica e talvolta antivirale:

  • Acacia, pianta dalle proprietà antibatteriche grazie al contenuto di tannini; allo scopo sono utilizzati sia le foglie che i frutti;
  • Aglio, il cui bulbo ha proprietà antibatteriche grazie alla presenza di allicina, un amminoacido contenente zolfo. Agisce, inoltre, da antiossidante;
  • Bardana, pianta dalle attività antifungine e della quale si utilizzano le radici fresche;
  • Nasturzio, le cui foglie e fiori hanno proprietà antibiotiche dovute al loro contenuto di isocianato di benzile, efficace contro batteri comuni responsabili di patologie respiratorie e delle vie urinarie;
  • Cumino, il cui olio essenziale è antimicotico;
  • Eucalipto, antisettico da utilizzare solo esternamente per le vie respiratorie e urinarie;
  • Pino, il cui olio essenziale è un antisettico per le vie aeree;
  • Timo, pianta dalla ormai testata azione antisettica, antimicotica e antivirale, utile contro l’herpes;
  • Marcela, la cui azione antivirale è affidata ai suoi fiori;
  • Noce, la sua corteccia ha un’azione antimicrobica in particolare contro stafilococchi, Candida, Escherichia coli, Pseudomonas e altri;
  • Sorprendentemente, l’origano che sotto forma di estratti od olio essenziale combatte batteri, funghi e virus;
  • Infine, il noto zenzero, polivalente, poliedrico e che si presta a diversi preparati le cui proprietà antibatteriche si esplicano facilmente agendo contro malattie comuni, come raffreddori e influenze.

I sopracitati sono solo alcuni esempi di piante utilizzabili a scopi medici che, però, non devono demonizzare le medicine ordinarie. Insomma, la scelta tra gli uni o gli altri deve sempre essere coscienziosa e guidata da un medico competente.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.