[datetoday]
Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



Afte: occasionale o frequente?

L’insorgenza delle afte, spesso riconducibili a una predisposizione genetica, dipende da un disordine immunitario temporaneo: la causa non è infettiva, piuttosto dipende da un insieme di fattori diversi provocano un’iperattività dei linfociti e la formazione delle piccole ulcere dolorose. Per quanto diffusissime, le cause delle afte non sono ancora ben chiare, anche se nella maggior parte dei casi la loro formazione è scatenata da un fattore stressante, da un trauma alla bocca, provocato per esempio da cibi duri che possono procurare una ferita, da un apparecchio ortodontico o da bruxismo.

Se alla lesione sono associati dolore e bruciore, allora bisogna intervenire: per un’afta occasionale si possono utilizzare localmente prodotti da banco, come una pomata anestetica o un gel coprente.

La situazione è diversa se le afte sono numerose e si ripresentano con una certa frequenza, perché in quel caso bisogna indagare meglio sulle cause. Capita, infatti, che si scopra una carenza nutrizionale o vitaminica, una malattia intestinale infiammatoria, come morbo di Crohn o colite ulcerosa, un’allergia o un’intolleranza alimentare come la celiachia.

La cosa più semplice da fare nel caso di recidive frequenti, è quella di eseguire un prelievo del sangue per valutare un’eventuale carenza di ferro o acido folico, i ci cibi ricchi sono verdure a foglia verde, legumi, avocado, fragole, succo d’arancia, asparagi, o di vitamine del gruppo B, in particolare la vitamina B12.

In fase acuta bisogna fare attenzione a sostanze acide o irritanti, come le spezie, ma anche al cioccolato, a pomodori e frutta secca o a cibi e bevande bollenti. Sul piano della prevenzione, purtroppo, non si può fare molto, ma è preferibile adottare una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura.

Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
Nessun commento

Lascia un commento