Servizio CUP

Aperto LUN - VEN
8:30 - 13:00 | 14:00 - 18:30


(+39) 081 0010202


App di Sanità Senza Problemi

L'App della buona sanità è arrivata!
Gratuita e disponibile per Android e iOS, smartphone e tablet!
Scaricala subito dal tuo Store!



I fiori non solo per bellezza

Da sempre i fiori ornamentano le case, le tavole e fanno parte dei addobbi per ogni occasione. Ma cosa si penserebbe se si iniziasse a mangiare quello che fino a ieri era solo oggetto di bellezza?  Eh sì, perché esistono fiori eduli, commestibili e che hanno speciali proprietà.

I fiori commestibili sono usati in molti stili diversi di cucina e possono essere trovati nei menù di tutto il mondo: migliorano l’aspetto dei piatti, il gusto e il valore del cibo, aspetti che i consumatori apprezzano, giustificando la crescente tendenza delle vendite di fiori freschi di alta qualità in tutto il mondo. Tuttavia, i consumatori sono sempre più attenti alle reali proprietà benefiche sulla salute degli alimenti che portano in tavola, alle loro potenziali proprietà antiossidanti e antimicrobiche.

Di seguito vi sono alcuni esempi di piante usate non solo a scopo ornamentale:

  • L’ibisco, la sua pianta produce grandi fiori, la cui varietà commestibile più popolare è conosciuta come rosella o Hibiscus sabdariffa. Alcuni studi indicano che l’ibisco può aiutare a ridurre la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo, anche se sono necessarie ulteriori ricerche per capire meglio come esso possa supportare la salute del cuore;
  • I denti di leone, piccoli fiori con molti petali giallo che incentivano la produzione di  vari composti dalle potenti proprietà antiossidanti;
  • La lavanda, probabilmente conosciuta più per la sua fragranza che per lue su proprietà culinarie e nutritive. In realtà negli infusi ha capacità rilassanti l’organismo, e la sua delicatezza la rende malleabile ed adattabile a diversi alimenti, tra cui prodotti da forno, sciroppi infusi, liquori, tisane, spezie secche e miscele di erbe. Il suo sapore si abbina bene con ingredienti sia dolci che salati, tra cui agrumi, frutti di bosco, rosmarino, salvia, timo e cioccolato;
  • Il nasturzio, fiore edibile molto utilizzato in ambito culinario grazie alla varietà di colori dei suoi fiori e del loro sapore unico. Sia le foglie che i fiori di nasturzio sono commestibili e possono essere gustati cotti o crudi, possono essere utilizzati per preparazioni di torte, pasticcini e insalate. Il nasturzio non è solo un ingrediente versatile e accattivante, ma anche nutriente in quanto contenente una varietà di minerali e composti salutari con effetti antiossidanti e antinfiammatori.

Oltre a questi fiori “speciali”, ve ne sono molti altri, forse anche più comuni, che possono rientrare nell’ordinaria dieta quotidiana, quali fiori di erba cipollina, di arancio, di malva o di margherita, fiori di zucca, salvia o sambuco e così via. Fiori che un tempo erano regolarmente utilizzati in cucina, sicuramente alle corti e nelle cucine dei signori di un tempo, ma oggi si stanno riportando alla luce i loro benefici e, rispetto a un paio di secoli fa, sono accessibili a tutti, tutto sta nel saperli adattare e combinare.

Rate this post
Avatar
Dott.ssa Biologa Minicone Sara
sara.minicone@gmail.com
No Comments

Post A Comment

Prenota qui la tua visita

Prenoti la sua visita medica o esame diagnostico, una nostra operatrice La ricontatterà per ultimare la prenotazione.


Questo sito internet fa uso di piccoli file di testo (cookie) atti al corretto svolgimento di tutte le funzioni visualizzate. I cookie sono normalmente usati per permettere al nostro portale di funzionare correttamente (cookie tecnici), di generare report e statistiche di utilizzo (cookie statistici) e di generare piccoli contenuti pubblicitari non invasivi in base alle pagine visitate (cookie di profilazione). La Privacy & Cookie Policy è consultabile in ogni momento a questo indirizzo.

Accettandone l’utilizzo, riusciremo ad offrire un servizio sempre migliore e mirato alle vostre esigenze.

Alcuni contenuti o funzionalità del nostro sito non sono disponibili in quanto non è stata accettata l’esecuzione dei cookie.
Questo succede perchè “%SERVICE_NAME%” richiede l’utilizzo di tali cookie. Per visualizzare questo contenuto o funzionalità, è necessario attivarli cliccando qui.